fbpx

La teoria sistemica sulla famiglia di Gregory Bateson

La teoria sistemica sulla famiglia di Gregory Bateson
Tamara

Teoria famiglia Gregory Bateson

Una delle persone delle quale sono rimasta affascinata dai miei percorsi di coaching e counseling, è Gregory Bateson, antropologo, sociologo e psicologo britannico vissuto nel ‘900 che ha sviluppato la teoria sistemica.

Per riassumere in pochissime parole i suoi numerosi anni di lavoro, siamo tutti parte di un sistema. Il suo profondo amore per lo studio della natura prima, e di tutti gli esseri viventi poi, lo ha portato ad approfondire temi come la comunicazione e la conoscenza arrivando poi a mettere insieme tutti i pezzi del puzzle.

Le sue teorie sono meravigliose e ti consiglio di approfondire, ma oggi mi voglio soffermare sul suo concetto di famiglia.

Bateson ragiona sulla base di sistemi, e la famiglia non fa eccezione.

La considera come un sistema cibernetico composto da diversi individui legati da una relazione e capace di autoregolarsi. All’interno della famiglia esistono regole precise che garantiscono il mantenimento dell’equilibrio famigliare.

Chiaro che queste regole sono diverse per ogni sistema famiglia e sono create sulla base degli individui che la compongono. Alla base di tutto c’è quindi la comunicazione tra gli individui che compongo il sistema, che a seconda alla relazione e al modo di comunicare creano un insieme di regole perfette (o imperfette dipende dal punto di vista di come la vedi) per loro.

L’interdipendenza tra i membri della famiglia è, secondo me, il punto chiave della questione.

Una volta che realizzi che la tua famiglia non è solo un gruppo di persone, ma un gruppo di persone interdipendenti dove ogni comportamento di ogni individuo che compone il sistema influisce su tutto il sistema…il gioco è fatto.

Un esempio che mi viene subito in mente data la mia storia, è quanto i genitori che si separano non realizzano quanto le loro azioni influiscono nei propri figli. A volte sono cose minuscole, ma che nel passare degli anni si fissano come un modo di comportarsi e agire normale, diventa un “new normal”.

Una cosa che capita spesso è quando per esempio i genitori non comunicano tra di loro anche di fronte ai figli, e questo comunica a loro che va bene per esempio non rispondere ai messaggi, o non interessarsi alle altre persone. Dinamiche che potrebbero riproporre nelle loro future relazioni.

Il pensiero sistemico del quale parlo nel mio modelo di Human Leadership, si riferisce a questa stessa dinamica ma in un team di lavoro.

Attenzione, perche tutto quello che fai e non fai, sta comunicando al sistema nel quale ti muovi!

Come scegli di impattare o influenzare il tuo sistema?

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*