fbpx

Cambia il tuo mindset

Cambia il tuo mindset
Tamara
Mindset Theory

Pensi di avere un mindset elastico, flessibile?

Per esperienza posso dire che la maggior parte delle persone che rispondono si, in realtà non hanno una mentalità di questo genere, ma vorrebbero talmente possederla che sono convinti di averla

Il mindset non è altro che “L’insieme delle reazioni abituali, caratteristiche di un individuo o di una collettività di fronte ai problemi della vita e dei rapporti con gli uomini.”.

Si tratta di comportamenti che sono legati al nostro modo di vedere le cose, le nostre impalcature mentali frutto di generazioni e generazioni, atteggiamenti e azioni che mettiamo in pratica meccanicamente.

Se cerchi mindset su Google non potrai fare a meno di imbatterti sulla teoria della psicologa americana Carol Dweck.

Carol Dweck da anni concentra i suoi studi sui diversi tipi di mindset e i diversi modi di approcciarsi a stimoli e sfide. Ha scritto diversi libri tra cui uno proprio intitolato “Mindset” che ha rivoluzionato il concetto di intelligenza.

Tant’è che Satya Nadella, il CEO di Microsoft, quando venne in contatto con le sue teorie e studio, lavorò con lei per cambiare la cultura aziendale di Microsoft. È stato il momento del loro granidssimo salto di qualità anche a livello umano e di collaborazione. Ho lavorato con alcune persone del mondo Microsoft, e lo confermano tutti. Come punto saliente per esempio sta il fatto che la leadership da loro è misurata anche e sopra tutto per quanto si ha la capacità di aiutare a crescere altri leader nel tuo team e organizzazione in generale.

La Mindset Theory di Carol Dweck

Secondo la Dottoressa Dweck esistono 2 mindset:

Fixed Mindset e Growth Mindset.

Il Fixed Mindset è la mentalità statica; le persone con questa mentalità credono che la loro intelligenza, il loro talento e tutte le loro qualità di base siano fisse.

Sono convinte che alla base del successo ci sia solo il talento e che non si possa fare altro per raggiungerlo.

Il Growth Mindset è invece la mentalità dinamica o di crescita; le persone con questo tipo di mentalità credono nella possibilità di migliorare e sviluppare le loro qualità attraverso l’impegno e il lavoro.

Si parte dal proprio talento, il bagaglio che ci portiamo dentro dalla nascita, e poi lo si cura con dedizione e amore per la conoscenza, sviluppandolo per raggiungere grandi risultati.

Alla base di tutto c’è il concetto che i nostri risultati sono frutto del nostro impegno, del nostro lavoro. Avere un talento è molto importante, ma non è sufficiente.

La vita è un costante processo di apprendimento, impariamo ogni giorno e ogni giorno abbiamo di fronte nuove sfide, grandi o piccole che siano.

La differenza sta nel modo in cui le affrontiamo. Con una mentalità statica un fallimento diventa  una macchia disonorevole, una nostra incapacità, un macigno insormontabile.

Con la mentalità di crescita invece tutto è fonte di insegnamento, anche l’errore. Sbagliare ci da la misura del percorso che stiamo facendo, ci dice dove migliorare e cosa cambiare.

Carol Dweck si rivolge soprattutto ai bambini, proponendo metodologia con cui far crescere le nuove generazioni utilizzando il growth mindset, ma il salto lo possiamo fare anche in età adulta.

Il nostro cervello è sempre in evoluzione, sta a te decidere che strada fargli percorrere.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*